Il progetto LIFEorchids

Lo scopo del progetto LIFEorchids (cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il programma LIFE) è contrastare l’attuale declino di orchidee spontanee, tipiche di praterie che mantengono le loro caratteristiche di biodiversità solo se gestite dall’uomo, ad esempio attraverso lo sfalcio ed il pascolo. In assenza di tali cure l’habitat è destinato a scomparire, perché prendono il sopravvento specie arbustive ed arboree che escludono le orchidee.Il progetto prevede interventi di ripristino delle praterie e reintroduzione delle orchidee in aree selezionate all’interno del Parco del Po vercellese-alessandrino (Piemonte) e del Parco di Portofino (Liguria), anche attraverso il contributo delle esperienze realizzate in Repubblica Ceca.

Ma non solo…

Le Orchidee

In un’epoca di perdita globale della biodiversità, le orchidee sono considerate ad alto rischio di estinzione, in conseguenza delle loro speciali caratteristiche.In natura, infatti, queste piante dipendono non solo dagli insetti impollinatori per la riproduzione, ma anche da specifici microrganismi (funghi) simbionti, a loro volta minacciati dai cambiamenti ambientali, i quali sono indispensabili per la germinazione dei semi e la sopravvivenza stessa delle piantine.

Diventa custode

La sopravvivenza di queste straordinarie piante e del loro ecosistema dipende dall’uomo, che può intraprendere azioni di cura e gestione del proprio territorio a salvaguardia della biodiversità locale.

Se sei il proprietario di un terreno che può rappresentare un habitat per queste piante, un utilizzatore del territorio (ad esempio un imprenditore agricolo) disposto ad applicare pratiche ad alto valore naturale, un volontario in grado di dedicare tempo ad assisterci nelle attività di progetto, e sei disponibile a diventare “custode di orchidee”, aiutandoci nella tutela dei delicati habitat che ospitano queste specie “bandiera”, mettiti in contatto con noi (custodia@lifeorchids.eu).

Iscriviti alla newsletter

Sono già custodi...


Alessandro Castagnino

Jacopo Calevo

Miriam Bazzicalupo

Andrea Copetta

Seguici

Everybody ready for the workshop in Czech Republic at institute of botany of the Academy of Sciences @PopEcolIBOT to share competences and experience in habitat conservation @LIFEprogramme

3

Visiting two interesting sites managed by CSOP land trust, after 20 years of passion and work you can now enjoy 5 thousands plants of Orchis purpurea!! @LIFEprogramme

EN - arrived in Prague and enthusiastically ready for a 3days meeting to discuss with our Czech partner about land stewardship, networking and project progress! @LIFEprogramme

2
La sopravvivenza di queste straordinarie piante e del loro ecosistema dipende dall’uomo, che può intraprendere azioni di cura e gestione del proprio territorio a salvaguardia della biodiversità locale